Titoli

Gloria Ghisi

17092014124912_sm_8986

L’impossibile biblioteca di Babele

C’è un modo di dire un po’ pittoresco per definire quello che sto per fare, cioè criticare l’abitudine che vedo diffondersi sempre più fra amici su Facebook (ma in precedenza mi è abbastanza spesso capitato nella vita privata), e cioè il bisogno/richiesta di elencare i 10 libri più importanti nella vita di una persona. Insomma,voglio dire che  a fare un… Leggi tutto

09092014123414_sm_8866

”Merci pour ce moment”, il best seller che indigna i librai

Il giorno in cui è uscito in Francia  ‘Merci pour ce moment‘, (Grazie per questo momento), il libro in cui l’ex compagna del presidente si vendica per il tradimento subito, le librerie sono state prese d’assalto. A poche ore dall’uscita, il testo aveva già superato di due volte le vendite del best seller erotico ‘Cinquanta sfumature di grigio’, un fortunatissimo… Leggi tutto

04092014164914_sm_8808

Basta con le bimbe vestite da veline

‘Basta con le bimbe vestite da veline!’, ha scritto sulla sua bacheca di Facebook una mia amica, ma di quelle ‘reali’, Laura Solonia, madre indignata di un bambino, un maschio,  che va alle elementari. E, più nello specifico, elenca: ‘No alle scarpe con il tacco, il bikini con reggiseno e slip brasiliano, le mini attillate con gli stivali/top/coda di cavallo…… Leggi tutto

Gloria Ghisi

Sono nata nel 1955, a Milano. Ho fatto per tutta la vita la giornalista, dagli inizi in una radio milanese dove mi occupavo di redigere notizie per i radiogiornale, fino alle pagine degli appuntamenti culturali di Io donna, il femminile del Corriere della Sera. Nel frattempo passata da tante testate, da tre case editrici, ho messo insieme un’esperienza varia. Esperienza che mi auguro di non far appassire e di comunicare alle nuove generazioni, alle persone giovaniche frequentano il mio laboratorio di Tecniche di giornalismo femminile, all’Università Cattolica di Milano. Qui vorrei condividere invece le riflessioni che nascono dalle letture di vario genere, dalle “passeggiate” sui social network, dalle notizie sui giornali, dalle pagine dei libri. E infatti questo blog si chiama, semplicemente, TITOLI.

Utenti online