Titoli

Gloria Ghisi

Sono nata nel 1955, a Milano. Ho fatto per tutta la vita la giornalista, dagli inizi in una radio milanese dove mi occupavo di redigere notizie per i radiogiornale, fino alle pagine degli appuntamenti culturali di Io donna, il femminile del Corriere della Sera. Nel frattempo passata da tante testate, da tre case editrici, ho messo insieme un’esperienza varia. Esperienza che mi auguro di non far appassire e di comunicare alle nuove generazioni, alle persone giovaniche frequentano il mio laboratorio di Tecniche di giornalismo femminile, all’Università Cattolica di Milano. Qui vorrei condividere invece le riflessioni che nascono dalle letture di vario genere, dalle “passeggiate” sui social network, dalle notizie sui giornali, dalle pagine dei libri. E infatti questo blog si chiama, semplicemente, TITOLI.

C'è poesia nelle canzoni di Sanremo?

C’è poesia nelle canzoni di Sanremo?

Il conto alla rovescia è stato martellante. E adesso (finalmente?) Sanremo è qui. Anche quest’anno, riecco la grande sagra popolare che sempre più tracima dalla musica. Quando ero giovane condividevo il pensiero di Indro Montanelli, intellettuale di destra con tanto credito anche a sinistra: si vantava di non praticare il Festival per l’allergia ai troppi lustrini, ai troppi pettegolezzi, alle… Leggi tutto

Il ritorno delle "beghine"

Il ritorno delle “beghine”

Da bambina, con mio fratello, esprimevamo a voce alta il nostro fastidio per certe amiche di mia madre: “Cavoli, ma proprio quella lì deve frequentare?”, le chiedevamo infastiditi. Donne conosciute per lo più in parrocchia, dall’aspetto notevolmente dimesso (voleva essere un look da persona perbene), che in realtà quando parlavano degli altri ne avevano per tutti: chi si era arricchito… Leggi tutto

Le parole ci salveranno

Le parole ci salveranno

Da diciassette anni ormai, si celebra oggi 25 novembre la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. E non si tratta della solita commemorazione, purtroppo!, questo giorno non è adatto ai luoghi comuni, è anzi un’occasione per dare voce a quanto una volta era taciuto, considerato “normale”, censurato dentro le mura di casa: un tempo, il silenzio negava… Leggi tutto

25032015122629_sm_11406

I 75 anni di Mina

Oggi Mina compie 75 anni e il suo compleanno non passa sotto silenzio. Dal 1978 non la si vede più, si è rifugiata in Svizzera, vive a Lugano.  Deve essere stata una donna di carattere immenso e, va da sé, di brutto carattere. Amori difficili e gesti eclatanti hanno punteggiato la sua vita. Che ha voluto condurre al di fuori… Leggi tutto

25022015151634_sm_11000

Dai flashmob agli Oscar 2015, ma perché adesso rimangono tutti in mutande?

Domenica scorsa, in una stazione metropolitana milanese, c’è stato un fashmob: chi partecipava lo faceva senza gonna o pantaloni: in mutande, e basta. Be’ non era la prima volta. Chi aderiva, infatti, partecipava al No pants subway ride, il flashmob che per il quinto anno avveniva in contemporanea con tante città del mondo. L’appuntamento milanese era fissato in piazza Leonardo… Leggi tutto

14022015130104_sm_10855

Perché Sanremo è Sanremo

C’era una volta, tanto tempo fa, una ragazzina timida con le sopracciglia a cespuglio e una bella voce. L’altra sera c’era una gran bella donna che scendeva la scenografica scalinata del Teatro Ariston di Sanremo,  più svolta che avvolta in un sofisticatissimo abito bicolore che lasciava scoperto al limiti del pudore il décolleté. Per non parlare dello spacco spalancato dalla… Leggi tutto

13022015114947_sm_10837

Sanremo 2015, alla terza serata il festival si è riscoperto tale

Che cos’è un circo senza fenomeni e senza bestie feroci? Ecco, ieri sera il circo Sanremo è diventato davvero un festival. Senza famiglia eccessiva, senza donna barbuta.  C’era al loro posto un ragazzino che suonava la chitarra in modo magistrale, al quale auguro tutto il successo che si merita, ma del quale già non ricordo il nome. C’erano dei comici… Leggi tutto

12022015121539_sm_10815

Sanremo 2015, l’ingrediente segreto di Carlo Conti

Se l’avessi mai conosciuto di persona i sentirei in obbligo di mandargli una lettera di scuse. Carlo Conti, lo confesso, non l’ho mai capito bene. Fino a ieri sera. Quando, di colpo, mi si è squarciato il  velo della realtà, come quando da bambini si scopre che Babbo Natale non esiste e dunque nemmeno la Befana.   Carlo Conti,insomma, l’uomo… Leggi tutto

11022015130607_sm_10796

Sanremo, la prima serata del Festival della Canzone Italiana vista da Gloria Ghisi

Tanto tempo fa mi occupavo di musica leggera. Ho frequentato tutti i festival e quello di Sanremo per otto volte consecutive. Per chi pensa che sia una pacchia, devo dire che invece è un lavoro faticoso, comunque divertente. Tornavo in redazione stanchissima ma con tante interviste da scrivere, impressioni da raccontare. Di solito, quando andavo io, conduceva Pippo Baudo. Lo… Leggi tutto

29012015144520_sm_10610

Se a Napoli nevica sottovetro

Ci sono libri che ti trovano. Non è il contrario. Arrivano, perché sanno già di piacerti. A me è successo con I bastardi di Pizzofalcone, scritto dal napoletano Maurizio De Giovanni, edito da Einaudi. Sono partita da qui, ma sono sicura che è solo l’inizio, che tornerò a ritroso verso gli altri libri di questo autore, che ha iniziato a… Leggi tutto

Page 1 of 4
1 2 3 4
Utenti online